Analisi SWOT – Conosciamola meglio

Analisi SWOT – Conosciamola meglio

Che cosa è l’analisi SWOT?  E perché può essere utile per la tua azienda? Se ne sente parlare spesso quando ci si addentra nella gestione strategica aziendale. La parola SWOT è un acronimo che sta ad indicare Strenghts (Punti Forti), Weaknesses (Punti Deboli), Opportunities (Opportunità) e Threats (Minacce) di un’azienda. In questo articolo ti spiego perché è fondamentale per la tua azienda e come si costruisce un’analisi SWOT efficace.

Matrice Swot, perché è importante per la mia azienda?

L’analisi Swot nasce per aiutare le aziende ad ottimizzare le prestazioni, massimizzare il loro potenziale, affrontare in maniera corretta la concorrenza e ridurre al minimo il rischio in qualsiasi processo.

Possiamo identificarla come una fotografia del tuo business, progetto, o decisione e di ciò che li circondano. Inquadra in un determinato momento la situazione sottolineandone i punti di forza, debolezza, opportunità e le minacce.

Puoi quindi capire la sua enorme importanza, se ad esempio sono una pizzeria e avrò come punto di forza l’uso di materie prime di qualità e prodotti a km 0 potrò sfruttare ciò nella mia comunicazione per differenziarmi dalla concorrenza. Viceversa, se tra i miei punti deboli c’è il fatto che ho poco potere contrattuale verso i fornitori studierò delle strategie atte ad eludere ciò.

Oppure sono una rete televisiva? Come opportunità potrò sfruttare il fatto di inserire i miei conteuti anche su dispositivi come tablet o smartphone per arrivare a un target che non raggiungo con la TV, mentre una minaccia potrebbe essere l’ingresso di nuovi entranti nel mio mercato (come ad esempio Facebook che vuole puntare molto sui contenuti video). In questo caso dovrò attuare delle strategie per non perdere di posizione.

In che situazioni posso applicarla?

Il vero punto di forza di questo straordinario strumento è dato dalla possibilità di essere applicato in moltissime circostanze. Lascia che te ne citi alcune:

  • Per verificare l’efficacia di un nuovo prodotto/servizio;
  • Individuare soluzioni per risolvere un problema aziendale;
  • Rivalutare una strategia di medio periodo;
  • Scegliere il modo migliore per allocare i propri investimenti;
  • Capire come approcciarsi al meglio contro le strategie di un tuo competitor.

Ma cosa succede a non applicare una SWOT in condizioni come quelle sopra descritte? Possiamo paragonarlo a viaggiare al centro dell’oceano senza bussola! Te ne stai li non sapendo COME  e soprattutto DOVE remare.

Non sai quindi come e in che direzione vanno prese determinate decisioni. Potresti poter avere delle opportunità in attesa di essere sfruttate ma non avendo portato avanti questa indagine non te ne accorgerai mai! O peggio, potrebbero esserci delle minacce in agguato e tu non sai come affrontarle perché non le hai analizzate!

Sun Tzu nel suo celebre libro “L’arte della guerra” scriveva tra il VI e V secolo Avanti Cristo:

“Se non si conoscono i piani dei signori vicini, non si possono stringere alleanze; se non si conosce la conformazione di monti e foreste, paesaggi pericolosi e acquitrini, non si possono muovere eserciti… Si rifletta con cura prima di muoversi; vince chi per primo conosce le strategie dirette e indirette.”

Se un uomo vissuto migliaia di anni fa aveva già capito l’importanza di applicare una corretta strategia perché non dovresti farlo tu?

Come costruire una SWOT efficace?

Ora che hai capito l’efficacia pratica di questo strumento voglio insegnarti il metodo migliore per per la tua azienda. Ovviamente la SWOT pul essere applicata in qualsiasi situazione oltre che all’azienda, la chiave è solo 1: Focalizzati su un obiettivo!

Un obiettivo potrebbe essere quello di lanciare un nuovo prodotto, valutare una strategia aziendale, ma può essere anche quello di acquistare un nuovo macchinario. Se sei una persona che vuole ottenere il massimo dalla sua giornata senza perdere tempo allora il tuo obiettivo sarà non sprecare tempo in attività inutili! Ognuno di noi mentalmente fa una SWOT per fotografare (ricordi?) una determinata situazione.

Punti di Forza (Strenghts)Analisi aziendale svolta al miglioramento

I punti di forza sono la base da cui partire per poter sviluppare un qualsiasi piano aziendale. I punti di forza sono tutti quegli elementi interni all’azienda sui quali poter “puntare” come, per esempio, il prodotto, la struttura organizzativa e patrimoniale, la competenza di coloro che vi lavorano in quanto rappresentano il fiore all’occhiello della strategia aziendale, la flessibilità organizzativa ovvero la possibilità di adattarsi al mercato senza essere vincolati da rigide strutture. Ovviamente realtà diverse avranno punti di forsa diversi. Alcune domande da porsi possono essere:

  • Cosa sappiamo fare bene?
  • Quali sono le caratteristiche che distinguono il nostro prodotto o servizio da quelli dei competitors?
  • Quali sono le abilità uniche delle nostra azienda?
  • Che tipo de esperienza abbiamo?
  • Dove è maggiormente redditizia la nostra realtà?

Punti di Debolezza (Weaknesses)

Ciò che deve essere necessariamente eliminato o migliorato in ottica di sviluppo aziendale, sono interni all’azienda e rappresentano i “Problemi”. Generalmente, i punti deboli più comuni delle aziende possono riguardare la necessità di un rinnovo strutturale, scarso aggiornamento o formazione del personale, o ancora la revisione dei processi produttivi obsoleti, da sostituire coi più innovativi.

Alcuni domande da porsi possono essere:

  • In cosa dobbiamo migliorare?
  • Che risorse chi mancano?
  • Quali parti del business non sono redditizie?
  • Cosa provoca maggiormente sprechi di tempo e rilavorazioni?
  • Dove c’è bisogno di investire in formazione o esperienza?

Opportunità (Opportunities)

Sono esterne all’azienda. Se opportunamente cavalcate possono portare un vantaggio competitivo nel medio lungo periodo. Un esempio di opportunità potrebbe essere una particolare legge approvata che procurerebbe notevoli benefici all’azienda, i cambiamenti nel panorama economico-sociale, l’entrata in campo di tecnologie innovative o l’adottare un sistema gestione della qualità ISO 9001:2015. Se non sfruttate, possono trasformarsi in Minacce (Threats).

  • Ci sono dei fattori esterni al livello tecnologico da poter cavalcare?
  • Su quali obiettivi di business ci stiamo focalizzando?
  • Possiamo raggiungere un target diverso di clientela?
  • Possiamo sfruttare il know how aziendale per diversificare le attività svolte in azienda?
  • Possiamo gestire in maniera nuova il nostro personale aziendale?

Minacce (Threats)

Sempre esterne all’azienda. Sono dei pericoli che derivano dall’ambiente circostante come innovazioni che vanno a danno dell’azienda, problematiche che potrebbero crescere nel corso del tempo, entrata nel settore di potenziali competiors ecc.

Molti dei fattori presi in esame da questo tipo di analisi dipendono sostanzialmente da elementi esterni all’azienda: parliamo di fattori economici, sociali, culturali o politici (che rientrano nella famosa analisi PEST) che possono contribuire a rafforzare o indebolire l’azienda stessa.

  • Quali minacce possono emergere?
  • Quali punti di forza hanno i nostri concorrenti?
  • Cosa fanno i nostri concorrenti che noi non facciamo?
  • Che prospettive preoccupanti emergono dal contesto circostante?
  • Cosa succede nel nostro settore che mina la nostra competitività?

Punti logici per applicarla

Non è necessario fare grafici assurdi o matrici strane per realizzare una SWOT, basta partire con un foglio di carta!

  1. Disegna una matrice;

    Come si crea un'analisi SWOT
    La struttura della matrice SWOT
  2. Sopra ci saranno i punti di forza e debolezza (sono interni all’azienda, a te ecc);
  3. Punti sotto sono Opportunità e Minacce (sono esterne all’azienda, a te ecc);
  4. Affianco alla matrice scrivi l’obiettivo per cui vuoi realizzarla;
  5. Comincia ad elaborare informazioni e inseriscile sulla matrice. Puoi inserire nella matrice tue percezioni riguardo i punti che la compongono oppure dati di fatto ecc;
  6. Ti consiglio di partire prima dai punti di forza, poi di debolezza, opportunità e minacce.

Nota bene: durante tutta la creazione della SWOT dovrai dimostrare una grande capacità analitica per scompore tassello per tassello quello che compone l’interno e l’esterno della tua azienda, il risultato sarà però uno strumento di unico valore!

SWOT Analysis in conclusione

Implementare un’analisi SWOT è uno step fondamentale per apportare dei cambiamenti aziendali o far partire nuovi business o prodotti ma dall’altro lato è un’analisi che richiede una forte capacità analitica. Solamente un professionista esterno, formato può tirare fuori un documento chiaro e specifico su ciò che è possibile cavalcare per far crescere l’impresa e ciò che invece va evitato per non farla affossare.

Cosa ne pensi? Se l’articolo ti è stato utile ti invito a lasciare un commento e condividerlo sulle tue pagine social!

LEAVE A COMMENT

0 comment